I Ricercatori

received_1124711011299451 (1)

FRANCESCO GUSMINI

Trentatreenne, laureato in Biotecnologie Farmaceutiche, da anni collabora con il Centro di Ricerca del Dipartimento di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale. Fondazione ARTET ha deciso di sostenere il suo percorso assegnandogli per il secondo anno consecutivo una Borsa di Studio.

“Fare ricerca mi dà l’opportunità di proseguire nel mio percorso di studi, mettendo in pratica le mie conoscenze e ampliandole sempre più. Avere la fortuna poi di fare ricerca in una struttura importante come la nostra, mi permette di coniugare la mia passione per la biologia e la quotidiana lotta a tante patologie, provare a dare qualità e aspettativa di vita migliori a tanti pazienti”

Silvia

SILVIA BOLOGNINI

Ventiseienne, laureata in Biotecnologie Mediche, da un anno lavora presso il reparto di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Nel tempo libero relatrice di conferenze sugli effetti psicofisici delle sostanze d’abuso nelle scuole secondarie e soccorritrice volontaria di Emergenza e Urgenza sulle ambulanze.

“Credo molto nella ricerca e auguro, in particolare a noi giovani ricercatori, di avere sempre il coraggio, nonostante le difficoltà, di inseguire i propri sogni, perché non è nelle stelle che è conservato il nostro destino, ma in noi stessi”

149075151_271347271004753_7250851406047571318_n

CRISTINA VERZEROLI

Laureata in Biologia all’Università degli Studi Milano Bicocca, da più di 10 anni lavora come biologa ricercatrice presso il laboratorio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.
La costanza, la tenacia e la curiosità da sempre la caratterizzano.

“Ho sempre voluto occuparmi di ricerca. Nonostante sia un campo di lavoro difficile, che richiede caparbietà e dedizione, riuscire a raggiungere il proprio obiettivo…è una soddisfazione che non ha prezzo!”

CARMEN JULIA TARTARI

Da 10 anni lavora come biologa ricercatrice presso il laboratorio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’ASST Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Nel tempo libero presta servizio come Soccorritore Certificato presso la P.A. Le sue parole chiave sono: openmind, everydaychallenge, continueupdating.

“La ricerca scientifica è una continua sfida ad imparare, approfondire, studiare. Uno studio continuo, interessante, affascinante per contribuire a realizzare un pezzo di quel puzzle che è la conoscenza. Come ogni ambito della vita, il contributo di ciascuno è prezioso e fondamentale, indispensabile per raggiungere l’obiettivo.”

SARA GAMBA

Laureata in Biologia applicata alla ricerca biomedica, ha iniziato a frequentare il laboratorio di ricerca diretto dalla dott.ssa #AnnaFalanga ancora studentessa.
Da 10 anni è coinvolta in numerosi progetti di ricerca, sempre accompagnata dalla sua grande passione per la scienza, che l’ha recentemente spinta a proseguire il suo percorso di studi iscrivendosi alla Scuola di Specialità in Patologia Clinica e Biochimica Clinica.

“Sono sempre stata affascinata dalla ricerca scientifica sin da piccola Quando poi al liceo ho avuto la fortuna di assistere ad una conferenza di Rita Levi Montalcini non ho più avuto dubbi. La decisione e la passione di questa grande donna, forte e indipendente sono state la mia fonte di ispirazione. Pertanto, faccio mie queste sue parole:

Nella vita non bisogna mai arrendersi alla mediocrità, bensì uscire dalla zona grigia in cui tutto è abitudine e rassegnazione passiva, bisogna coltivare il coraggio di ribellarsi.